2019

2° Rapporto Censis-Eudaimon sul welfare aziendale


Il welfare aziendale ha un impatto positivo sul clima aziendale, sul senso di appartenenza, di coinvolgimento e di identificazione con l’azienda. 

Emerge, infatti, una crisi retributiva in senso ampio del lavoro, per cui il welfare aziendale potrebbe essere uno strumento potenzialmente efficace per contenere le disuguaglianze.

1° Dossier Giugno 2018 Il welfare aziendale deve partire dai fabbisogni sociali dei lavoratori delle aziende, dei loro familiari e delle comunità di riferimento, non deve diventare un moltiplicatore di benefit indefiniti. Inoltre, non basta aumentare il numero e la tipologia di servizi e prestazioni nel welfare, se non si creano le condizioni perché le persone che ne hanno bisogno li utilizzino realmente.

La dinamica mutevole del periodo di emergenza ed incertezza che stiamo vivendo ci porta a ricercare il nostro equilibrio. Ci sono stati mutamenti che hanno toccato prepotentemente ed inevitabilmente imprese e lavoratori, con cui si dovrà fare i conti nel prossimo futuro.
Il welfare aziendale ha vissuto un'accelerazione volta a migliorare la situazione per promuovere il reale benessere dei lavoratori.

Censis-Eudaimon

SCOPRI TUTTI I RAPPORTI 

La collaborazione

In partnership con il Censis, facciamo ricerca sul welfare aziendale per comprendere tutte le sue potenzialità, coniugare i bisogni delle aziende e quelli delle persone per progettare soluzioni sempre all'avanguardia. Da queste analisi hanno origine i rapporti annuali Censis-Eudaimon.

2018

1° Rapporto Censis-Eudaimon sul welfare aziendale 


Il welfare aziendale è una straordinaria opportunità di innovazione e di crescita poiché migliora il clima in azienda e aumenta la soddisfazione dei lavoratori. Emerge la grande potenzialità del welfare aziendale per il futuro, è importante però considerare i servizi in grado di dare vero sostegno al lavoratore e non solo quelli considerati più immediati ed attrattivi. 

2021

4° Rapporto Censis-Eudaimon sul welfare aziendale

Tra paure sul futuro occupazionale e sulle prospettive dei redditi dei lavoratori, tra nuove modalità di lavoro individuale e collettivo, quale sarà il contributo del welfare aziendale dopo il Covid-19? Come sarà il futuro post-pandemia tra smart working, relazionalità nelle aziende e nuovi fabbisogni di competenze?

2020

3 ° Rapporto Censis-Eudaimon sul welfare aziendale

Con la digitalizzazione e l'introduzione di nuove tecnologie come l'intelligenza artificiale, aumenta il timore verso possibili tagli dei posti di lavoro e l'inevitabile peggioramento delle condizioni di chi un lavoro lo conserva.

In questo contesto di incertezza il welfare aziendale introduce il veicolo del cambiamento: il welfare coach.

Dalla partnership con il Censis hanno origine anche gli Instant Report e i Dossier sul welfare aziendale, degli approfondimenti su specifiche tematiche emerse durante le ricerche. 

Instant Report

Leggi l'Instant Report

I Dossier

Leggi il Dossier completo

2° Dossier Ottobre 2018 Sono pochi i lavoratori che sanno davvero che cosa sia il welfare aziendale. La ridotta conoscenza tiene bassi i tassi di utilizzo del welfare e aumenta l'asimmetria informativa, che porta a nuove disparità sociali a discapito dei lavoratori meno abbienti. In questo senso gioca un ruolo fondamentale la buona comunicazione. Quindi la domanda fondamentale è: è possibile una comunicazione che faccia arrivare a ciascun lavoratore le informazioni più vicine possibili alle sue esigenze e nel momento in cui presumibilmente ne ha più bisogno?

Leggi il Dossier completo